«Spazio madre-bambino» - aiuto per i profughi in Serbia

A Belgrado, Terre des hommes e il Novi Sad Humanitarian Center hanno realizzato un centro per le madri e i loro figli in fuga. Con esso le famiglie ricevono il necessario aiuto per i casi di emergenza e per le problematiche in materia di igiene o possono riposarsi in un ambiente protetto dagli strapazzi sofferti durante la loro fuga. Questo importante impegno può essere finanziato anche grazie ai proventi finanziari corrisposti da TEXAID.

TEXAID e Terre des hommes
Da molti anni TEXAID sostiene i progetti di Terre des hommes. Numerosi contenitori di indumenti usati in tutta la Svizzera sono adibiti alla raccolta a favore di questo istituto di assistenza all’infanzia e recano suo il logo. Dalla vendita degli indumenti usati, TEXAID genera mezzi finanziari che, oltre ai sei enti assistenziali associati, corrisponde anche a Terre des hommes. L’istituto di assistenza all’infanzia svizzero agisce a favore del miglioramento sostenibile delle condizioni di vita di milioni di bambini vulnerabili e bisognosi di protezione e dei loro familiari. Il «spazio madre-bambino» di Belgrado è uno dei progetti sostenuto e finanziato anche con questo denaro.

Retroscena del progetto
Migliaia di madri e di bambini in fuga dai territori di crisi della Siria, dell’Afghanistan e dell’Iraq sono rimaste bloccate in Serbia. Alla fine di giugno 2017 in Serbia sono stati contati 5948 profughi. Circa il 56 percento dei profughi e migranti registrati in Serbia nel giugno 2017 sono minori. Belgrado, città capitale della Serbia, è un punto nodale per molti profughi. Qui si trovano due centri di accoglienza. Molte famiglie con prole raggiungono Belgrado completamente esauste. Hanno compiuto viaggi estremamente faticosi e pericolosi, senza un’alimentazione e sostentamento sufficiente, e lunghe marce a piedi. Il numero di profughi supera le capacità di accoglienza dei centri, per cui tra i profughi insorgono conflitti e anche liti e conflitti violenti. Le malattie si diffondono velocemente, in quanto le condizioni igieniche sono in parte problematiche.

Aiuto per le madri e i bambini in fuga
Nel mezzo di Belgrado si trova Miksaliste, un centro di sostegno ai profughi, dove le madri e i bambini ricevono il necessario aiuto. Ne fa parte anche il «spazio madre-bambino» di Terre des hommes, 16 metri quadrati di spazio aperto dal 2016 ai profughi sette giorni alla settimana. Si tratta dell’unico centro di questo tipo a Belgrado a curarsi dei più deboli. Qui i neonati, i bambini, le giovani madri e le donne incinte ricevono protezione, aiuto per i casi di emergenza e informazioni sulle questioni di salute e di igiene e sui loro diritti di profughi.

Ulteriori informazioni sul progetto di Terre des hommes sono disponibili qui.