Partecipazioni/cooperazioni

Grazie alle partecipazioni lungo la catena di creazione di valore aggiunto dei tessili, TEXAID promuove attivamente l’economia di ciclo. A tal fine, a livello di gruppo vengono nominati coordinatori di progetto per i settori ricerca e riciclaggio, gestione della qualità, ambientale e dei rischi e anche per il coinvolgimento in associazioni di categoria.

Partecipazioni

TEXAID è membro fondatore dell’associazione Swiss Recycling. I membri si impegnano ad attuare gli standard definiti nella Carta. Si tratta in particolare della trasparenza del flusso dei materiali e finanziario, del ritiro ottimizzato e dello sviluppo sostenibile.

Ulteriori informazioni:
Swiss Recycling

TEXAID è membro dell’associazione di riciclaggio internazionale BIR che rappresenta circa 800 aziende e 35 associazioni nazionali di riciclaggio provenienti da circa 70 paesi diversi.

Ulteriori informazioni:
Bureau of International Recycling (BIR)

Dal 2017 TEXAID è membro di Amfori, l’associazione internazionale primaria di categoria per le filiere e le catene di distribuzione sostenibili. Con la Business Social Compliance Initiative (BSCI) e la Business Environmental Performance Initiative (BEPI), Amfori vuole sostenere le aziende associate nel miglioramento degli standard sociali e dell’impatto ambientale lungo le catene di distribuzione.

Ulteriori informazioni:
Amfori

Come società con organizzazione cooperativa, Circle Economy sostiene il passaggio all’economia di ciclo tramite lo sviluppo di soluzioni scalabili e la divulgazione dell’idea su cui si basa il principio del ciclo. Il Circle Textile Programme sviluppa le innovazioni di sistema necessarie per passare al sistema di ciclo. Insieme a un ecosistema di marchi e di addetti alla raccolta, allo smistamento e al riciclaggio producono i dati, gli strumenti e i progetti pilota decisivi che formano il nuovo fondamento dell’economia di ciclo dei tessili.

Ulteriori informazioni:
Circle Economy

La Make Fashion Circular Initiative è un’iniziativa della Ellen MacArthur Foundation. Il programma lanciato a maggio del 2017 nel Copenaghen Fashion Summit associa personaggi di primaria importanza dell’industria della moda. Ne fanno parte marchi, città, filantropi, organizzazioni non governative e innovatori che insieme vogliono creare una nuova economia dei tessili in armonia con i principi dell’economia di ciclo.

Ulteriori informazioni:
Make Fashion Circular (Ellen MacArthur Foundation)

TEXAID è membro di Textile Exchange, un’organizzazione non profit che agisce a livello globale e che insieme ai suoi membri mira a un cambiamento sostenibile specialmente nei settori delle fibre tessili e delle catene di distribuzione responsabili.

Ulteriori informazioni:
Textile Exchange

Da marzo 2017 TEXAID collabora nell’ambito del programma di ricerca svedese Mistra Future Fashion. TEXAID intende contribuire alla ricerca tramite il suo know-how nel settore della raccolta, smistamento e valorizzazione ecologici dei tessili e all’ulteriore sviluppo dei metodi di riciclaggio dei tessili.

Mistra Future Fashion è stata costituita nel 2011 dalla Fondazione svedese per la ricerca ambientale strategica ed è un programma di ricerca interdisciplinare con la visione di raggiungere un closed loop nell’industria della moda e tessile e di favorire un consumo sostenibile. Il programma si divide in quattro grandi settori: design, produzione di tessili, consumatori e riciclaggio dei tessili. Al programma di ricerca partecipano oggi oltre 50 partner di ricerca e dell’industria, tra i quali anche TEXAID.

Ulteriori informazioni:
Mistra Future Fashion

TEXAID è key partner della World Apparel and Footwear Lifecycle Assessment Database (WALDB) per l’abbigliamento e le calzature per favorire la raccolta di dati per processi e strutture sostenibili nel settore della moda. WALDB è un’iniziativa globale fondata da Quantis, uno dei fornitori leader di know-how nell’ambito della sostenibilità e dell’ecobilancio.

Ulteriori informazioni:
Quantis

L’uso sostenibile dei tessili e la raccolta, lo smistamento e il riciclaggio di qualità degli indumenti usati sono gli obiettivi perseguiti dalla Comunità per il futuro tessile (GftZ, Gemeinschaft für textile Zukunft) dalla sua fondazione avvenuta nel 2014. Il compito principale della comunità di interessi consiste nello sviluppare e affermare direttive in materia di gestione sostenibile e di utilizzo di qualità degli indumenti usati. TEXAID è socia della GftZ dal 2015.

Ulteriori informazioni:
Comunità per il futuro tessile

La Bundesverband Sekundärrohstoffe und Entsorgung e. V. (bvse, associazione federale materie prime secondarie e smaltimento) è un’associazione di imprese tedesche attive nella raccolta, trasformazione, commercializzazione, recupero, riciclaggio e smaltimento dei rifiuti nel rispetto dell’ambiente. Sostiene il mantenimento di cicli funzionali dei materiali, il riciclaggio di alta qualità, la creazione e il mantenimento di mercati aperti, il trattamento e la commercializzazione di materie prime secondarie, un elevato standard di qualità e di qualificazione nel settore dello smaltimento, un’applicazione unitaria delle leggi e delle norme ambientali internazionali armonizzate.

Ulteriori informazioni:
Bundesverband Sekundärrohstoffe und Entsorgung

Nella rete interprofessionale Allianz Faserbasierte Werkstoffe Baden-Württemberg (AFBW) e.V., TEXAID partecipa al trasferimento di know-how tra la scienza e l’economia. L’attività si focalizza su tecnologie e campi di applicazione: dalle fibre al prodotto finito.

Ulteriori informazioni:
Allianz Faserbasierte Werkstoffe Baden-Württemberg

TEXAID è membro di Südwesttextil. L’associazione rappresenta gli interessi dei produttori di tessili e dei loro collaboratori nel land federale tedesco del Baden-Württemberg. Südwesttextil offre consulenza ai suoi membri, gestisce networking politico ed economico, supporta attivamente la ricerca nel settore tessile e sostiene standard sociali e di sostenibilità.

Ulteriori informazioni:
Südwesttextil

Partenariati/cooperazioni

In collaborazione con la Fondazione Pusch e l’omologa nella Svizzera occidentale (Cosedec), TEXAID sensibilizza bambini e ragazzi sul riciclaggio dei tessili e sul consumo di capi di abbigliamento.

Pusch ha prodotto materiale didattico che viene messo gratuitamente a disposizione delle scuole svizzere.

Ulteriori informazioni:
Materiale didattico di Pusch
Cosedec

Lo stilista di moda ticinese Rafael Kouto ha realizzato una collezione focalizzando ampiamente sul riciclaggio, l’upcycling, il design sostenibile e la sensata produzione nel settore della moda. Per il progetto, TEXAID gli ha messo a disposizione singoli tessili usati.

Rafael Kouto ha radici italiane e togolesi che caratterizzano le sue collezioni in modo inconfondibile. Nel 2014 ha concluso il suo studio della moda a Basilea e nell’estate del 2017 ha conseguito il master presso il Sandberg Instituut di Amsterdam. Il suo progetto conclusivo per il master si chiama «All the nothing that will remain», con il quale tematizza la produzione di massa di indumenti, il consumo a velocità pazzesca e il rapido smaltimento dei capi di abbigliamento. Nella sua collezione Rafael Kouto si dedica all’upcycling creativo dei tessili usati e di altri beni di consumo smaltiti e ne ricava straordinarie nuove creazioni con elementi africani e occidentali, abbinando l’upcycling e le tecniche dell’alta moda e integrando motivi a stampa, ricami e tecniche di tessitura. Nella 13ª edizione di Mode Suisse di Zurigo ha potuto presentare la sua collezione al mondo della moda.

L’obiettivo di Rafael Kouto consiste nel continuare a elaborare le creative tecniche di upcycling servendosi di tessili usati e di altri materiali di scarto e nel produrre un numero considerevole di capi di abbigliamento, conferendo nuovo valore agli indumenti smessi ed esternando allo stesso tempo una dichiarazione a favore della produzione sostenibile dei tessili.

Ulteriori informazioni:
Rafael Kouto

 

Il workshop «Prodotti tessili e abbigliamento sostenibili Svizzera» è stato organizzato dall’Ufficio federale per l’ambiente (UFAM) e dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) con il sostegno di Swiss Textiles e di Amfori Netzwerk Schweiz.
La manifestazione è stata ideata per dare un impulso allo scambio e al lavoro verso una catena di creazione di valore aggiunto dei tessili sostenibile e con buone prospettive di sviluppo in Svizzera. L’obiettivo del workshop consiste nell’iniziativa su vasta scala «Tessili sostenibili Svizzera» che promuovere un dialogo svizzero sulla tematica della sostenibilità all’interno dell’intera catena di creazione di valore aggiunto dei tessili.

TEXAID si impegna nel gruppo di lavoro «Principi e conoscenze per i processi decisionali» e nel gruppo di lavoro «Tecnologia e innovazione», i quali operano nell’ambito dell’iniziativa.

Ulteriori informazioni:
UFAM (Workshop)

Dal 2015 la Social Fabric Association offre a Zurigo corsi di cucito aperti a tutti i rifugiati. TEXAID mette a disposizione dell’organizzazione jeans smessi affinché possa realizzare diversi progetti. L’obiettivo di Social Fabric consiste nel mostrare ai partecipanti in che modo possono crearsi da soli capi di abbigliamento e accessori. Con gli jeans che TEXAID mette a disposizione dell’organizzazione vengono realizzati diversi prodotti di upcycling, ad esempio necessaire, borse o zaini.

Ulteriori informazioni:
Social Fabric