Laboratorio di bricolage per il centro sociale ed educativo in Romania

Nel comune di Oituz, nella regione rumena della Moldavia, l’anno scorso l’associazione nazionale Kolping Romania ha realizzato un centro sociale ed educativo per bambini e ragazzi grazie alle numerose offerte ricevute, anche dalla famiglia Kolping di Baar. Ora si vuole ampliare il centro dotandolo di un laboratorio, di un parco giochi e di una serra in cui coltivare verdura. Finanziare il progetto è possibile anche grazie ai proventi che TEXAID corrisponde alla famiglia Kolping di Baar.

TEXAID e la famiglia Kolping di Baar
La collaborazione tra l’azienda di riciclaggio dei tessili e la famiglia Kolping di Baar esiste già fin dall’inizio della raccolta TEXAID di indumenti usati. In passato la famiglia Kolping ha effettuato raccolte in strada per incarico di TEXAID, mentre oggi a Baar e nel suo circondario si trovano circa 20 cassonetti TEXAID con logo Kolping per la raccolta a favore della famiglia Kolping locale. Con il denaro realizzato la famiglia Kolping sostiene numerosi progetti caritatevoli in Svizzera e all’estero. Un impegno che sta particolarmente a cuore alla famiglia Kolping di Baar consiste nel sostenere la famiglia Kolping gemellata in Romania.

Centro sociale ed educativo
Finora nella regione rumena della Moldavia quasi non esistevano offerte didattiche ed educative extrascolastiche. Molti bambini abitano presso parenti o dai nonni, perché spesso i loro genitori sono costretti a lavorare all’estero per poter alimentare la famiglia. Qualche anno fa, grazie alle numerose offerte in denaro effettuate dai membri Kolping e da persone private, nel comune di Oituz è stato realizzato un centro sociale ed educativo. Il centro è anche un luogo di rifugio per i bambini provenienti da un difficile ambiente sociale. I bambini e i ragazzi vi ricevono un pasto caldo e un aiuto per svolgere i compiti scolastici e, se necessario, dopo la scuola sono assistiti fino alle ore 17.

Ampliamento del centro
Per ampliare l’offerta, Kolping Romania ha acquistato un appezzamento di terreno adiacente. Su di esso si intende ora realizzare un laboratorio, un parco giochi e un’area adibita alla coltivazione di verdura avvalendosi anche del denaro offerto dalla famiglia Kolping di Baar che lo ha ricevuto a sua volta dalla raccolta attraverso i cassonetti TEXAID. In futuro nel laboratorio si svolgeranno corsi e workshop in cui gli scolari potranno, ad esempio, conoscere le manualità richieste da diverse professioni o fare bricolage servendosi di materiali naturali e riciclati. Si allestirà anche un prato con parco giochi, una sabbiera e un piccolo palcoscenico che consentirà di svolgere manifestazioni. Un piccolo orto, un pollaio e una serra completeranno l’offerta pedagogica.

Per ulteriori informazioni sulla famiglia Kolping di Baar e sui progetti sostenuti visitate il sito: https://kolping-baar.jimdo.com/