Progetto sociale Perù: scuola a tempo pieno a Cusco

La famiglia Kolping di Grenchen-Bettlach che conta circa 100 membri sostiene da anni una scuola a tempo pieno per i bambini di Cusco/Perù. Nella scuola dell’infanzia della fondazione «Urpi Wasi» circa 350 bambini provenienti da famiglie povere ricevono assistenza, lezioni scolastiche e vitto.

TEXAID e la famiglia di Kolping Grenchen-Bettlach
La collaborazione tra l’azienda di riciclaggio dei tessili e la famiglia Kolping di Grenchen-Bettlach sussiste già dall’inizio della raccolta di indumenti usati di TEXAID. In passato la famiglia Kolping ha effettuato raccolte in strada per incarico di TEXAID, mentre oggi a Grenchen e a Bettlach si trovano circa 15 cassonetti TEXAID per la raccolta a favore della famiglia Kolping locale. Con il denaro ricevuto da TEXAID, le donazioni effettuate dai membri e le collette degli uffici funebri e parrocchiali la famiglia Kolping sostiene la scuola a tempo pieno della fondazione «Urpi Wasi» in Perù.

Scuola dell’infanzia e scuola primaria «Urpi Wasi»
A Cusco, una città andina del Perù, la cittadina svizzera Barbara Casanova gestisce dal 2001 una scuola dell’infanzia e una scuola primaria. Circa 350 bambini provenienti da famiglie povere della città di Cusco ricevono assistenza, lezioni scolastiche e vitto a 3500 metri sul livello del mare. 150 bambini vengono assistiti nel nido d’infanzia e 200 bambini frequentano le classi da 1 a 6 della scuola primaria. I genitori di questi bambini vengono strettamente coinvolti nell’attività di assistenza. Le 25 persone addette sono educatrici ed educatori, insegnanti di scuola primaria, psicologhe e psicologi, personale ausiliario per la scuola d’infanzia e la cucina e tirocinanti provenienti dalla Svizzera. L’obiettivo principale consiste nel far crescere i bambini e farli diventare giovani persone sicure di sé e responsabili. In questo modo i bambini hanno la possibilità di apprendere un mestiere e uscire definitivamente dalla situazione di povertà. La fondazione contribuisce così a ridurre il divario tra gli strati sociali e a favorire il raggiungimento di pari opportunità in questo paese.

La famiglia Kolping di Grenchen-Bettlach è legata da molti anni alla fondazione da un rapporto partenariale e la sostiene con mezzi finanziari, tra i quali anche il denaro realizzato con la raccolta di indumenti usati di TEXAID.

Per ulteriori informazioni sul progetto sociale in Perù visitate il sito http://urpi-wasi.com/ o consultate l’articolo sull’associazione Kolping comparso nel Grenchner Tagblatt: Altkleider sammeln: So treibt der Kolping-Verein Spendengelder auf (Raccolta di indumenti usati: ecco come l’associazione Kolping raccoglie offerte in denaro; articolo in lingua tedesca)