Spazio innovativo per giovani svantaggiati (FabLab)

Terre des Hommes ha costruito in Grecia, Gaza, nel Burkina Faso e in Ucraina degli spazi innovativi, nei quali i giovani svantaggiati avranno la possibilità di realizzare i loro progetti con attrezzatura tecnologica. L'obbiettivo di questa iniziativa è quello di instradare i giovani nel mondo digitale, così da incentivare la loro posizione nel mercato del lavoro. Questo importante impegno può essere finanziato anche grazie alle elargizioni finanziarie di TEXAID.

TEXAID e Terre des Hommes
TEXAID supporta i progetti di Terre des Hommes da molti anni. Innumerevoli cassonetti in tutta la Svizzera raccolgono indumenti a favore dei fondi per l’infanzia e sono contrassegnati con l’apposito logo Dalla vendita degli indumenti usati, TEXAID genera delle risorse finanziarie, le quali portano beneficio non solo ai sei enti assistenziali per l’infanzia associati, ma anche a Terre des Hommes. L’ente assistenziale per l’infanzia svizzero si adopera per il miglioramento sostenibile delle condizioni di vita di milioni di bambini bisognosi di protezione e dei loro familiari. Gli spazi innovativi nei diversi paesi fanno parte dei progetti che vengono sovvenzionati tramite le elargizioni provenienti dalla raccolta di indumenti usati.

FabLab – Apprendere conoscenze digitali praticandole
Un FabLab, sviluppato da Fabrication Laboratory, è un posto nel quale possono essere apprese le nuove tecniche di produzione digitali (per es. l’utilizzo della stampante 3D, il laser cutter e il taglio vinilico, ecc.). La prima officina venne aperta in Grecia per la popolazione di rifugiati. Successivamente seguirono altri FabLab per i bambini vittime dello sfruttamento minorile nelle miniere d’oro del Burkina Faso o che sono colpiti dal conflitto in Ucraina. Il FabLab insegue due obbiettivi: da una parte questo spazio offre tecnologie progressiste e digitali per la realizzazione dei progetti. Dall’altra, questo concetto rappresenta uno strumento di formazione informale, innovativo e avvincente, il quale fornisce ai giovani le cognizioni pratiche e digitali.


I retroscena del progetto

I FabLab offrono ai rifugiati, così come anche alla popolazione locale, un ambiente di lavoro collettivo, in modo che questi possano apprendere le nozioni basilari necessarie della tecnologia e ricevere il supporto per lo sviluppo dei progetti. Regolarmente vengono proposti dei workshop, i quali permettono ai partecipanti di stimolare la propria creatività e mettere in atto i propri progetti e schizzi. Ciò promuove la formazione, la capacità di occupazione, nonché le capacità imprenditoriali. Ogni FabLab umanitario viene adattato alla situazione regionale nella quale si trovano i giovani.

Qui potrete trovare ulteriori informazioni sul progetto di Terre des Hommes.